Monthly Archives: luglio 2013

PROGRAMMA DEL PD EMENDATO DAL PD. NEL II MUNICIPIO SITUAZIONE SENZA PRECEDENTI. NESSUN CENNO A RISORSE E UNIONE EX II E III

Un programma non condiviso neanche dal partito del Presidente Gerace, con priorità fumose e assenza totale di richiami alle risorse disponibili. Come si possono determinare investimenti, senza sapere di quanto si dispone?

Dobbiamo passare dalle buone intenzioni alle responsabilità. Vorrei risposte chiare sul nodo centrale delle politiche sociali, sulla mobilità e i trasporti, sul commercio e l’urbanistica, sulla trasparenza nel rapporto con l’opposizione, sulla riorganizzazione degli uffici, con l’unione degli ex II e III. A pretendere chiarezza, con una raffica di emendamenti di Pd, Sel, e Lista Marino, è – caso senza precedenti – la stessa maggioranza! Diremmo sì ai fatti. Ma un programma di parole, senza cifre e priorità, non possiamo condividerlo.

paolo-borsellino2

Paolo Borsellino: Memoria come spinta a politiche di legalità e solidarietà

La memoria e l’esempio di un eroe della lotta alla mafia come Paolo Borsellino, a 21 anni oggi dalla sua uccisione, resta sempre viva. L’ho sentita, nelle menti e dei cuori dei ragazzi delle scuole alle manifestazioni contro la mafia e nelle parole dei concittadini che ogni giorno si impegnano per fare del proprio territorio un luogo più pulito e civile. Come rappresentante dell’amministrazione del Municipio voglio onorare questa memoria impegnandomi a sostenere le proposte politiche e legislative che, favorendo la trasparenza nella pubblica amministrazione e il sostegno ai più deboli, diano consistenza alla resistenza contro le mafie.

544523_393299510726511_1598029573_n

70 anni dalle bombe a San Lorenzo: Un ricordo pensando alle guerre di oggi

Sono passati 70 anni. Chi era a Roma e l’ha vissuto, non può dimenticare quel momento in cui il cielo esplose e uccise. Ci furono 1500 morti nel quartiere di San Lorenzo, uno dei quartieri più poveri della capitale. 1500 donne, uomini, bambini e anziani trucidati dalla violenza delle bombe, rinchiusi in una cantina a pregare di non essere il prossimo bersaglio. Credo che dobbiamo ricordarcene oggi, quando in Parlamento votiamo la partecipazione a un programma per la costruzione e l’acquisto di potenti e micidiali aerei da guerra come gli F35. In memoria dei cittadini più fragili e indifesi di allora, oggi possiamo con più consapevolezza pensare al destino di donne, uomini, bambini e anziani che, dall’altra parte del mondo, continuamente muoiono sotto bombe dell’ “anti-terrorismo”. Come i nostri concittadini del 19 luglio 1943, vittime ignare di calcoli e interessi che non tengono conto delle loro vite.

E’ nelle strade del quartiere di San Lorenzo, che l’Anpi di Roma ha organizzato, nei giorni 18, 19 e 20 luglio 2013, una serie di eventi per ricordare la tragedia del bombardamento che sconvolse le vite di tante persone il 19 luglio 1943.
http://www.anpi.it/eventi/70-anniversario-del-bombardamento-su-san-lorenzo__2013718/

1064832_10201630275583437_1205685124_o[1]

Commemorazione del giudice Occorsio del II Municipio

Ieri, con l’amministrazione del II Municipio, abbiamo ricordato la figura del giudice Vittorio Occorsio, ucciso 37 anni fa dal terrorismo nero perché amava la verità. E’ stata una cerimonia molto partecipata e toccante a cui hanno partecipato Luigi Zanda (Senatore capogruppo PD), Giovanni Maria Flick (ex presidente della Corte Costituzionale), Eugenio Occorsio (giornalista di Repubblica, figlio del magistrato), Mario Bottazzi (ex partigiano Sez. ANPI Musu Regard), Ferdinando Imposimato (giudice), Roberto Morassut (parlamentare). Allego il comunicato stampa che descrive bene l’evento.

CS commemorazione Vittorio Occorsio – 10 luglio 2013