Monthly Archives: luglio 2014

flickr-3800307835-hd[1]

Per tutti noi. Che partiamo o restiamo. Con Roma nel cuore.

Per chi fa il conto alla rovescia sognando il mare o la montagna. Per chi ad agosto resta a Roma perché la città è tutta per lui. Per chi si gode una sana solitudine e per chi decide di restare al fianco di una persona amata, ma malata. Per chi non ha le risorse, ma anche per chi ce l’ha, ma non ha ancora imparato a condividerle. Per chi parte e per chi resta, l’augurio di avere tra le mani qualche giorno di spensieratezza e allegria, serenità e dolcezza. Per godere di Roma quando si svuota. Per non dimenticarne la bellezza quando la si lascia. Buone vacanze!

Missione San Lorenzo. Riprendiamoci il quartiere.

Avevano iniziato le famiglie del quartiere. Ora, finalmente, dopo mesi di denunce sul profondo degrado che ha colpito tutto San Lorenzo, comincia il lento risveglio del Municipio II. Ad agosto e settembre infatti – stando ai piani – ci si riappropria almeno di Piazza dell’Immacolata. Con la neo-assessora alla Cultura Marinelli è stata infatti organizzata la rassegna cinematografica “Le serate in Piazza dell’Immacolata”. La proiezione è in programma tutti i giorni, dalle 21:00 alle 23:30 e vede film, corti e documentari. Lo spazio dovrebbe essere aperto anche alle realtà associative socio-culturali del territorio. Chiunque voglia proporsi, potrà contattare gli organizzatori tra le 18 e le 20.30 (credo nella piazza, non ci sono specifiche ulteriori). Io vigilerò, ma fatemi sapere se anche in questo caso si è trattato di un’operazione di mera comunicazione o per chi risiede a San Lorenzo l’aria che tira sta davvero cambiando…

logo[1]

Il grande cocomero non deve chiudere.

La neuropsichiatria infantile di via dei Sabelli, fondata da Lombardo Radice circa vent’anni fa, è uno dei fiori all’occhiello del nostro territorio. Magari in tanti ricordano il bellissimo film della Archibugi “Il grande cocomero”, ispirato proprio alle storie raccolte tra quelle mura. Magari in tanti però dimenticano che, se non abbiamo bambini sani oggi, non avremo adulti sani domani. Ai servizi e reparti di via dei Sabelli si rivolgono bambini ed adolescenti, da zero a diciotto anni, con problematiche e patologie neurologiche (malattie rare, epilessie farmacoresistenti, disabilità motorie), neuroevolutive (disturbi d’apprendimento, autismo, disabilità cognitive), psichiatriche (esordi psicotici in adolescenza, disturbi d’umore e comportamento, isolamento sociale, tentativi di suicidio ed atti di autolesionismo). Parliamo di oltre 8000 visite l’anno, con 500 ricoveri nei due reparti degenza. Ci sono tempi di attesa di 6 mesi per una visita nell’ambulatorio generale ed 8 per osservazione e diagnosi nei diurni specialistici, 3 mesi per il reparto adolescenti. Parliamo di un’eccellenza che rischia di chiudere e, se non lo ha fatto ancora, è per la valanga di firme che sono state apposte alla petizione che vuole “Il grande cocomero” aperto ai ragazzi. Negli anni l’organico (portantini, infermieri, terapiste, assistenti sociali, psicologi, medici) si è ridotto all’osso ed alcune importanti figure, come gli assistenti sociali, sono proprio sparite. C’è un solo psicologo strutturato ed un co.co.co. da 7 anni. I medici da 24 sono diventati 8. Uno dei reparti è stato improvvisamente assorbito dal Policlinico e il rischio chiusura, per i pesanti tagli al personale e le gravi mancate promesse sulle assunzioni dei medici, resta comunque reale. Finora promesse tante. La politica ha paura solo della forza delle persone. Forse è meglio firmare la petizione.

20100508_villa_paganini[1]

Le briciole di villa Paganini

Villa Paganini a pezzi. Anzi, in briciole. Non si muove più sicuro, nello stato di totale abbandono del parco, neanche chi dovrebbe provvedere alla sua manutenzione. Qualche giorno fa un operaio che stava pulendo la vasca della fontana è stato gravemente ferito perche un pilastro, piuttosto pesante, gli è crollato addosso. La fontana era già in condizioni penose, ma pensare che si sia sbriciolata al solo tentativo di pulirla, ci dovrebbe far ripensare ai parchi del nostro quartiere nei quali passeggiamo, portiamo a giocare i nostri figli e le persone anziane trovano refrigerio e compagnia. Neanche lì possiamo sentirci al sicuro?

marchini-festa-massimina7

La festa del cuore, un successo per Alfio Marchini e tutti noi.

E’ stata proprio una bella festa, quella organizzata da Alfio Marchini e Alessandro Onorato alla Massimina. Un modo per riportare al centro la periferia e far capire ai tanti presenti che, se anche l’amministrazione di questa città li ha dimenticati, noi non abbiamo mai mollato. Sul tema del degrado dei quartieri più lontani dal centro, ma anche e soprattutto sull’occupazione, sui collegamenti radiali del trasporto pubblico centro-periferia, sui servizi, la sanità, la scuola, la disabilità, le persone anziane e sole, noi ci siamo. A questa giunta manca ancora una visione della città, ci siamo ripetuti ancora una volta. Solo che, da quando lo dicevamo leggendo il programma elettorale di Marino, è passato ormai ben oltre un anno. Le nostre 13 proposte per cambiare Roma sono ancora lì. Dal sindaco parole di apprezzamento. Solo parole. Vorranno, nel vuoto pneumatico che li abita, accogliere almeno un’idea, una, della Lista Marchini? Che so, un piano straordinario di manutenzione stradale da 100 milioni di euro per far muovere anche l’economia?

Nasce la consulta delle persone con disabilità

Approvata dal Consiglio del Municipio II l’Istituzione della Consulta delle Persone con Disabilità e delle loro Famiglie del Municipio Il (delibera n. 16 del 15.5.2014). Della Consulta delle persone con disabilità e delle loro famiglie faranno parte le realtà operanti nell’ex Municipio II e nell’ex Municipio III, affinché sia rappresentativa di tutto il territorio del nuovo Municipio. Sono inserite di default le realtà già presenti nelle vecchie Consulte, che confermino la volontà di continuare a partecipare ai lavori. Alla Consulta possono aderire tutte le realtà dell’ex II e III Municipio che ne facciano richiesta formale, entro il 30 settembre 2014. La documentazione richiesta, di seguito elencata, dovrà essere presentata all’ufficio del protocollo in via Dire Daua 11, 00199 Roma. Nella domanda dovranno essere indicati i nominativi del rappresentante e del sostituto e dovranno essere allegati: Statuto; Atto Costitutivo; Curriculum delle attività svolte nell’ambito delle problematiche delle persone disabili. Orario di apertura dell’Ufficio Protocollo: lunedì, mercoledì e venerdì 8.30/13.00 – martedì e giovedì 8.30/13.00 – 14.00/16.00.