Monthly Archives: settembre 2014

miur[1]

Protocollo d’intesa Anpi-Ministero Pubblica Istruzione. Ci sono anch’io!

Offrire alle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado un sostegno alla formazione storica, dalla documentazione alla ricerca, per lo sviluppo di un modello di cittadinanza attiva. Questo lo scopo del protocollo d’intesa siglato, qualche mese fa, tra Ministero Istruzione Università Ricerca e Associazione Nazionale Partigiani. Oggi il Presidente Smuraglia mi onora di un privilegio: rappresentare l’ANPI a quel tavolo col Ministero. Un organismo che ci permetterà di lavorare insieme per realizzare molti obiettivi e pianificarne di nuovi. ANPI e MIUR si sono impegnati infatti per lo sviluppo e la promozione di iniziative nelle scuole e per le scuole, pensate per divulgare i valori espressi nella Costituzione repubblicana e gli ideali di democrazia, libertà, solidarietà e pluralismo culturale. Mi impegnerò in prima persona anche nel lavoro di approfondimento ed analisi delle attività realizzate annualmente, perché ogni anno si possa fornire un’offerta maggiore e migliore. Read More

STAZIONE-TIBURTINA-APERTUIRA-PEZZO1[1]

Stazione Tiburtina cattedrale nel deserto?

La Stazione Tiburtina è uno snodo chiave per la nostra città: strategica per decongestionare il traffico di treni a Termini e di persone in centro; strategica perché, con l’Alta Velocità, collega Roma con il Mezzogiorno e con il resto d’Europa. Ma strategica anche in termini di opportunità di sviluppo economico, commerciale e del terziario. Eppure, proprio dal punto di vista dell’enorme ricchezza che potrebbe produrre per il quartiere e l’intera Capitale, la Stazione Tiburtina è ancora una promessa mancata. La rete commerciale e i servizi sono infatti più che incompleti e il gigante sembra così una cattedrale nel deserto di una zona sacrificata per anni, in attesa di una rinascita. Il piano di riqualificazione c’è, ma non si vede. Anzi c’era, ma è cambiato. Si era partiti dal Progetto Urbano Stazione Tiburtina, si è arrivati agli orti urbani. Idea bellissima, sì certo, ma magari in un contesto già bellissimo. Read More

roma[1]

Piano casa. Spiano territorio.

In Consiglio Regionale c’è in discussione un provvedimento dedicato alle “misure straordinarie per l’edilizia e per l’edilizia residenziale sociale”. Una legge che, con la gestione Polverini, ha permesso ulteriore consumo di suolo, ma che con l’attuale giunta non sembra prendere pieghe decisamente diverse. Per questo ho deciso di sottoscrivere la mozione sul Piano Casa, presentata da SEL in Consiglio, qualche giorno fa. Perché dobbiamo usare tutti gli strumenti che abbiamo per dire la nostra. Per dire no al bavaglio che la nuova legge imporrebbe ai Municipi, non più titolati ad esprimersi incisivamente su interventi privati che sarebbero approvati senza alcuna valutazione delle ricadute potenzialmente negative sui territori, dai cambi di destinazione d’uso agli aumenti di cubatura, anche in zone a rischio idrogeologico (e se poi frana la collina Parioli, però a pagare siamo tutti noi). Ho sottoscritto la mozione di SEL per chiedere di non prorogare il Piano Casa, almeno non in quartieri storici che verrebbero irrimediabilmente segnati. Se deve essere l’apripista dello “Sblocca Italia” Renziano, che almeno sia pensato senza scardinare norme che porterebbero ad una mutazione genetica del suolo, del territorio e di tutto ciò che li regola nel rapporto col pubblico e col privato. Anche nell’edilizia, se è vero che non ci si può più permettere di agire in deroga, creando pericolose eccezioni e ingestibili precedenti, è altrettanto vero che non si deve però continuare a divorare e devastare, con tutte le carte in regola.

Roberto Mancini dimenticato. Anzi no.

Cultura della legalità. Tre parole di cui la politica si riempie la bocca, spesso senza vuotarsi le tasche. Ma spesso anche, più semplicemente, lasciando che il silenzio scivoli sulla memoria. E’ successo, incredibilmente, anche alla figura di Roberto Mancini.

Il Consiglio del Municipio II “si costerna, s’indigna, s’impegna” in una deliberazione del 2 luglio scorso, perché in ricordo del Sostituto Commissario, martire della Terra dei Fuochi, ci sia almeno una targa in una scuola di San Lorenzo, quartiere nel quale aveva lavorato e vissuto sino alla morte. Ebbene. La commissione cultura del II municipio si riunirà, a partire dal 10 ottobre, per ben dieci sedute, tutte con all’ordine del giorno la programmazione dei lavori, ma in nessuna, da luglio ad oggi ha deliberato di celebrare la memoria di Roberto Mancini. Nonostante la decisione della giunta per una intitolazione, nessuna delibera è stata approvata per l’apposizione di una targa in una scuola di San Lorenzo, perché il presidente della commissione Cultura ha dimenticato di metterla nell’ordine dei lavori ed esprimere un parere. Read More

GLO_5034-copia[1]

Wrap it up al Macro

Le opere di uno dei più interessanti artisti tedeschi sulla scena internazionale dell’arte contemporanea. Ecco “Wrap it up”, nuovo progetto della partnership Macro-Deutsche Bank, dopo le mostre di Yto Barrada del 2012 e Imran Qureshi del 2013 (vincitori del Premio Deutsche Bank’s “Artist of the Year”). L’artista Tobias Rehberger è uno dei più interessanti artisti tedeschi sulla scena internazionale dell’arte contemporanea. La mostra, a cura di Friedhelm Hütte , offre una visione generale di disegni, collage, stampe ed opere su carta facenti parte della Deutsche Bank Collection e risalenti al periodo 1991-2003.

Read More

silvano-toti-globe-theatre-stagione-2008_chronica[1]

“Molto rumore per nulla” è ancora qui!

Il Silvano Toti Globe Theatre di Villa Borghese ha deciso, a grande richiesta, di prorogare la sua apertura fino al 5 ottobre, con le repliche del capolavoro shakespeariano Molto rumore per nulla, per la regia di Loredana Scaramella. Gli spettacoli aggiunti in cartellone di Molto rumore per nulla si tengono a partire da giovedì 25. Nel dettaglio, le repliche si terranno il 25, 26, 27 settembre e il 2, 3, 4 ottobre alle 20,45, mentre il 28 settembre e il 5 ottobre l’orario sarà alle 18.